Heavy Grecia

contagio greco

Non sarà sfuggito ai più attenti come da queste parti si stia ormai esaurendo la spinta propulsiva alla redazione di articoli non pagati. Ragion per cui, approfittiamo del buon cuore e dell’entusiasmo di chi ancora conserva qualcosa da dire, per omaggiare il vivacissimo pubblico di questo blog di una corrispondenza ateniese fuori dal coro (greco). Noi ovviamente ci dissociamo, essendo da tempo sostenitori dello schema beotico, come modello di sviluppo della regione.

Telebolla ci fa sapere che:

Sollecitato dalla pessima informazione italiana e non solo, mi vedo costretto a puntualizzare alcune cose sulle elezioni greche. Se non ve ne frega un cazzo potete smettere di leggere dopo la frase successiva (e concentrarvi invece sul fondamentale match dei nostri eroi contro l’austera Germania, ndr).

No, nè io, nè, quel che più conta, Ifigenia (fidanzata ateniese del nostro corrispondente, il nome evocativo è di fantasia, per tutelare la riservatezza dalla signora, ndr) siamo contenti del risultato.

I media di mezzo mondo hanno venduto la faccenda come un plebiscito pro/contro euro. Trattasi di grossolana bufala. Gli unici partiti no-euro erano i comunisti, finiti al 4,3% ed i nazisti, che hanno raccolto un molto dis-onorevole 7%.

Il partito-coalizione di “estrema” sinistra SYRIZA, arrivato secondo col 26,3%, e bollato come no-euro, aveva una posizione ben diversa, che si può riassumere così: sì euro, ma ci vuol della calma. Non a tutti i costi, insomma, e, francamente, dopo 4 anni di sacrifici immensi sostenuti dai greci inutilmente, non mi sembrava neppure così irragionevole.

Mettere sul tavolo l’ultima arma che rimane al paese, anche se fosse stato solo un bluff, era un tentativo che valeva la pena di osare, vista la situazione oramai putrefatta. Poi possiamo discutere per ore di quanto sia il potere negoziale della Grecia (=0) e su quali misure l’Europa avrebbe dovuto tenere alta la pressione, su quali invece allentarla… Non lo faremo.

Ora al governo ci sono di nuovo (sempre) quelli che i debiti megagalattici della Grecia li hanno fatti e nascosti per anni, Nea-democratia e Pasok. Ditemi voi se l’Europa e/o i greci dovrebbero essere contenti di questi solidi garanti.

Per non parlare della violenza che la polizia ha esercitato e continua ad esercitare arbitrariamente, certa della copertura offerta dai partiti al governo. Ogni giorno ad Atene si registrano violenze ingiustificate da parte delle forze dell’ordine. Un amico ci ha raccontato di essere stato fermato dalla polizia qualche giorno fa’ e perquisito. Dopo aver trovato uno spazzolino nel suo borsello, i poliziotti hanno iniziato a sfotterlo perchè non aveva con sè anche il dentifricio ed a prenderlo allegramente a schiaffi. Nel suo caso è andata bene, se l’è cavata con due guance rosse e tanta paura, ma c’è chi quotidianamente finisce all’ospedale. Quando non è la polizia sono i nazisti ad aggredire chiunque gli capiti a tiro. La polizia lascia fare, i partiti al governo anche. La gente ha paura di denunciare ed è comunque sempre inutile.

Allora, vi piacciono ancora i partiti pro-euro?

Sono sempre stato critico nei confronti della Grecia, dove mi sono imbattuto in innumerevoli manifestazioni per la Pace, la Palestina, l’Afghanistan, l’Anarchia, la Libertà, il Noumeno e tante altre belle cose, ma dove non si sono nemmeno mai preoccupati di allestire un catasto nazionale (fino a qualche anno fa’ l’80% del paese non era accatastato, quindi non si sapeva chi fosse proprietario e di cosa). Un governo di SYRIZA non sarebbe durato neanche tre mesi, ma se pensate che questa gente risolverà qualcosa vi sbagliate.

Kalimera

Annunci

Informazioni su Il provocatore occidentale

Derubricatore
Questa voce è stata pubblicata in esteri, informazione, politica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...